La sitemap per le immagini è un file particolare in formato XML che elenca tutte le immagini che desideriamo comunicare a Google per l’indicizzazione. Questo file contiene il percorso (URI) ed altre meta-informazioni che descrivono le immagini contenute in un sito.

Anche se il motore di ricerca Google è in grado di rilevare autonomamente ed indicizzare le immagini di un sito grazie al crawler che esegue la scansione delle pagine HTML, con la realizzazione di una sitemap apposita con le immagini Google può ottenere maggiori informazioni da utilizzare per comporre la SERP. Inoltre le immagini presenti in una sitemap dedicata saranno considerate da Google come più importanti rispetto alle altre che può trovare seguendo i link delle pagine.

Tutto questo può essere utile per migliorare il posizionamento su Google.

La struttura della sitemap per le immagini è piuttosto semplice: 

  <?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
   <urlset xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
    xmlns:image="http://www.google.com/schemas/sitemap-image/1.1">
   <url>
     <loc>http://example.com/sample.html</loc>
     <image:image>
       <image:loc>http://example.com/image.jpg</image:loc>
     </image:image>
     <image:image>
       <image:loc>http://example.com/photo.jpg</image:loc>
     </image:image>
   </url>
  </urlset>

Per ogni indirizzo delle pagine HTML (tag <loc>...</loc>) possiamo elencare fino a mille immagini attraverso il tag <image:image>...</image:image>. Questo tag contiene tutte le informazioni legate ad ogni singola immagine come:

  • <image:loc> che indica il percorso (URL) dell’immagine;
  • <image:caption> che contiene una etichetta o didascalia dell’immagine;
  • <image:geo_location> per segnalare la posizione dell’immagine a livello geografico;
  • <image:title> è il titolo dell’immagine;
  • <image:license> contiene un indirizzo che punta ad una pagina con l’eventuale licenza con cui è distribuita l’immagine.

Dopo aver preparato la sitemap per le immagini è necessario informare il motore di ricerca Google indicando il percorso del file xml attraverso gli strumenti per i webmaster (Google Webmaster Tools).

La procedura per aggiungere la sitemap nel GWT è analoga a quella per caricare una sitemap tradizionale.

In seguito all’invio della sitemap per le immagini a Google bisognerà aspettare fino a 5 giorni perché venga effettuata l’indicizzazione anche se non sempre questa può avvenire.

Google non garantisce infatti che le immagini e le informazioni presenti nella sitemap siano usate dal motore di ricerca.

Leonardo Finetti

Leonardo Finetti
Si occupa di informatica dalla metà degli anni novanta principalmente in ambito web con tecnologie Open Source. Esperto di Drupal e di SEO offre consulenze in tali ambiti e nel tempo libero si diletta scrivendo articoli di informatica ed anche di design, ergonomia, usabilità e sicurezza.